Dieta Mediterranea

Dieta MediterraneaSi conosce come dieta mediterranea il metodo di alimentazione dei popoli di alcuni paesi del mediterraneo, specialmente l’Albania, la Spagna, l’Italia, la Grecia e Malta.

 

 

 

 

 

 

Funzionamento della dieta mediterranea

Le proprietà che le vengono attribuite si basano sulla constatazione che nei paesi del Mediterraneo esiste un maggior consumo di grassi che negli Stati Uniti, ma una minor incidenza di malattie cardiovascolari. Il motivo sembra dovuto ad un maggior consumo di pesce, specialmente il pesce azzurro, ricco in acidi grassi omega 3; ad un maggior consumo di olio di oliva (che riduce il livello di colesterolo nel sangue) invece di grassi animali, ed infine al consumo di vino, che ha effetti utili, specialmente il vino rosso per le antocianine, che però per la tossicità dell’alcool deve bersi in quantità moderata, cioè uno o due bicchieri a pasto.

 

Inconvenienti della dieta mediterranea

La dieta proposta dal Dottor Keys è una dieta vegetariana, completata minimamente da carne e pesce che non si è mai consumato tradizionalmente in nessun paese del mediterraneo. Il dottore Keys si appoggiò sulla immagine di salute proiettata dai paesi del Mediterraneo sugli americani per formulare una dieta più razionale di quella basata su:

  • Fare colazione con un paio di uova
  • Cucinare con burro
  • Mangiare carne una o due volte al giorno
  • Eliminare quasi del tutto il pesce

 

Le caratteristiche principali della dieta mediterranea sono un alto consumo di vegetali, frutta, verdure, legumi, frutti secchi, pane e altri cereali; l’olio di oliva come grasso principale; un maggior consumo di pollame e pesce rispetto alle carni rosse; un consumo regolare di vino in quantità moderata.

This entry was posted in dimagrire and tagged , , , . Bookmark the permalink.