Formare una nuova coppia

Da una prospettiva puramente finanziaria, la miscella delle finanze di ogni uno fuori dal matrimonio, è un viaggio che può non avere ritorno.

Senza il legame legale del matrimonio, tutto lo riferente a proprietà, conti, tasse, tende a essere complesso. Senza parlare dei siccuri, se dasse a succedere qualcosa la coppia rimarrebbe indifesa.

Ma non spaventare in anticipo. Se stai convivendo senza sposarti, potresti evitare i conflitti prima citati. Ecco qui alcuni consigli per gestire le tue finanze del miglior modo possibile, se non è nei tuoi piani sposarti.

Consigli per gestire le finanze assieme

  • Attualiza linformazione sui beneficiari dei tuoi piani di risparmio o pensionamento. O caso mai, vuoi che anche i tuoi risparmi diventino del tuo ex? Esistono buoni raggioni per farlo, una è per rispetto alla tua presente coppia. Bisogna informare di qualsiasi modiffica importante come una nascita, divorzio o morte di un membro della famiglia.

  • Se la tua coppia non è interessara a parlare di soldi, modiffica i freddi numeri per qualcosa di più concreto, come il prezzo delle vacanze, lo stipendio della donna della pulizia, forse in questo modo si sente più tentato a partecipare in aspetti economici.

  • Condividere i compiti finanziari. La gestione dei soldi di una coppia è lavoro di entrambi. La risponsabilità si debe condividere. Chi si specializi in numeri, può incaricarsi di portare la contabilità della casa, chi sia ordinato può incaricarsi di mettere assieme tutti gli scontrini.

  • Inizia a portare un calendario delle tue finanze. Il mondo dei soldi si gestisce in modo trimestrale. I dati devono contenere: 1) la quantità di soldi che avete ad oggi in comune. 2) le modiffiche a favore o incontra a riguardo il bilancio precedente. 3) qualsiasi tipo di transazione (acquisto, vendita, boniffico, spese, ecc.)

  • Chiedi aiuto a terzi neutri di fiducia. Domanda cosa ne pensano, tiene in considerazione i suoi consigli, ti piaciano o no, siano a favore o in contro.

Posted in donna | Commenti disabilitati su Formare una nuova coppia

Esercizi per un parto senza dolore

Durante la gravidanza bisogna tenere in considerazione tutte le cure e consigli che danno gli specialisti, ma ci sono alcuni detagli importanti che non si devono trascurare, come la respirazione e il rilassamento.

Eliminare situazioni di stress aiuterà molto per affrontare il momento del parto con tranquilità e sicurezza.

Le tecniche di rilassamento riducono molto il livello di stress. È importante trovare un momento ogni giorno per inspirare ed espirare lentamente e ripetere più volte la respirazione rilassata.

L’ntenzione della respirazione è potere trovare la concentrazione necessaria che aiuta a diminuire i sintomi che provocano dolore. Se non c’è stress ne nervoso il dolore potrà essere controllato.

La disperazione e la paura sono due fattori che portano alla sofferenza nel momento del parto.

Se la gravidanza è normale e lo permette, è molto importante camminare ogni giorno, è il miglior esercizio di tutti, ma debe essere moderato. Camminare lentamente e senza caricare peso.

Questa abitudine acompagnata da una respirazione rallentata, darà buoni risultati al momento di partorire.

Ginnastica per un parto senza dolore

  1. Sdraiarsi sulla schiena con le gambe diritte e insieme. Sollevare una delle gambe con il ginnocchio flesso e mantenere alcuni secondi. Abassare la gamba e fare l’esercizio con l’altra gamba.

  2. Nella posizione di gatto, alzare la testa mentre si affonda la schiena. Ripettere diverse volte.

  3. Sedersi in posizione di yoga. Piegarele gambe fino potere unire i piedi e fare pressione verso il basso. Ripettere dieci volte.

  4. Al finire gli esercizi bisogna rilassare al meno cincue minuti. Sdraiarsi su un materasso o sul letto, rilassare la mente con alcuna visualizzazione tranquilla e respirare lenta e rilassatamente. Questo esercizio darà chiarezza, energía e pace per affrontare il gran momento che si avvicina.

  5. Arrivare in condizioni fisiche ottime contribuisce per fare che il momento del parto si svolga con scioltezza e senza complicazioni.

Lo stato emozionale della madre è fondamentale, perche l’animo influisce molto nel modo in cui si svolgerà il parto. Una mamma tranquilla, che mantiene l’ansia controllata e che ha fatto esercizio moderato durante i mesi di gravidanza, si assicura un parto senza complicazioni.

Posted in salute | Commenti disabilitati su Esercizi per un parto senza dolore

Esercizi per ridurre la cintura

La vida sedentaria e la cattiva alimentazione sono due fattori che influenzano negativamente per mantenere la silhouette. Mangiare sano renderà veloce e gratificante l’arduo compito di ottenere il peso ideale.

Alcuni consigli possono essere:

  1. Le torsioni sono ideali per ridurre la cintura e con questi movimenti si lavorano i muscoli che di solito non si muovano. Uno degli esercizi e mettersi in piedi con le gambe aperte, mettere le mani nella cintura e piegare le ginocchia. Girare la cintura tanto come si possa verso la destra mantenendo la schiena dritta e poi a la sinistra. Ripetere dieci volte. Le braccia possono mettersi nella nuca o la cintura. È importante gestire correttamente la respirazione. Ispirare ed espirare con un buon ritmo e senza agitarsi.

  1. In piedi, mettere le gambe moderatamente separate. La schiena debe essere dritta. Andare scendendo sempre mantenendo un angolo retto verso avanti il più possibile. Ripettere varie volte.

  1. Sdraiarsi in una superficie comoda e di fianco mantenere le gambe ben stirate una sopra l’altra. Girare il torso da un lato e dopo da l’altro. Al inizio le serie devono essere fatte lentamente.Bottom of Form Una volta guadagnata della forza, si potrà fare gli esercizi più volte e più velocemente.

  1. In piedi, mettere le mani dietro la testa e girare il torso verso un lato mentre si alza una delle gambe flesse. Ripettere varie volte e cambiare di gamba e di lato di torsione.

Questi esercizi, possono essere difficoltosi se mai si sono praticati prima, è importane avere costanza per fargli ogni volta meglio. Non si necessitano molti minuti al giorno per creare una routine che ottimizzi i risultati.

Perdere peso

La attività física assieme a una buona alimentazione sono fattori che influenzano per ridurre chili in più. I dolori di cintura, in molti casi, si producono per avere una muscolatura debole. La pratica di questi esercizi non solo contribuirà a diminuire la grassa, ma anche a fortalire la zona ed evitare il mal di schiena.

Posted in salute | Commenti disabilitati su Esercizi per ridurre la cintura

Esercizi per curare l’insonnia

Se ai passato qualche giornata di corsa fuori casa, perseguendo ai tuoi figli o facendo un giro a piedi, probabilmente è stato più facile trovare il sonno. L’insonnia non disturba se abbiamo esaurito il corpo con attività física.

Ma questa regola non è aplicabile a tutti, l’attivita física intensa, che fa lavorare i muscoli e alzare le pulsazioni, può attuare come stimolante in vece di indurre a un sonno tranquillo, per cui potremmo trovarci svegli lottando contro l’insonnia anche dopo aver fatto esercizio.

Mantenere il corpo attivo è importante, inoltre ai benefici che ci porta, l’esercizio può essere una cura naturale contro l’insonnia.

È importante scegliere esercizi che ci aiuteranno a lavorare per raggiungere l’obbiettivo di dormire bene, invece di quegli che fanno che dormire sia una missione impossibile.

Il yoga è un tipo di esercizio che le persone hanno fatto per secoli, coinvolge una sorta di stiramenti ed esercizi di respiazione che lavorano per tonificare il corpo dal dentro verso il fuori.

Se c’è qualcosa che ci fa godere, potremmo incorporarlo velocemente al nostro regime di esercizi e in poco tempo si sentiranno i benefici sul buon dormire.

Camminare contro lo stress, l’ansie, la depressione è l’insonnia

Camminare anche è un gran esercizio per combattere l’insonnia. Controllare il tempo è molto importante, e si debe evitare una camminata energica e rigorosa giusto prima di andare a riposare di notte.

Il corpo necessita un periodo di rafreddamento, per riuscire ad avere i benefici della camminata sul sonno proffondo, e necessario che si faccia più presto. Se siamo in attività energica e vogliamo pasarse in un attimo al dormire tranquilamente, è molto probabile che non riusciremo a farlo.

Unaltro esercizio che ha un risultato positivo a riguardo del sonno è il nuoto. Nuotare ad un ritmo costante in piscina ci permette che i muscoli lavorino armoniosamente, in più l’acqua offre una qualità rilassante che non danno altri esercizi.

L’esercizio può essere un buon rimedio contro l’insonnia, comunque l’esito dipende in gran misura del tipo di esercizio che scegliamo. Se cerchiamo uno non troppo impegnativo e rilassante, che ci permetta cambiare l’attività prima di andare a letto. E in più se ci facciamo l’abitudine del esercizio regolare nella nostra vita, troveremo che potremmo godere di notti libere d’insonnia.

Posted in salute | Commenti disabilitati su Esercizi per curare l’insonnia

Divorzio e figli

Il divorzio e un fatto doloroso per tutta la familia, coinvolge un processo di soffrimento emozionale tanto per la coppia come per i figli.

Quando la coppia decide divorziarsi è risponsabilità di entrambi pensare nei figli e come potrà influenzarli la situazione, per cui bisognerà trovare l’alternativa per evitare sofferenze.

In questo momento sorgono gli interroganti su come affrontare la situazione e come gestirla con i bimbi, lo ideale è che entrambi genitori siano capaci di riunirsi con i bimbi e spieghino la loro diterminazione di divorziarsi.

Di fronte a domande concrete e dirette dei figli, i genitori devono informare queglo che sucede con risposte brevi e chiare, che sodisfaggono la curiosità dei bimbi senza abbondare in detagli penosi o innecessari.

È importante farli sapere ai bimbi che loro sono stati concepiti con amore. Sempre bisogna lasciare chiaro che loro non sono risponsabili della separazione, perche a volte si sentono colpevoli per alcuna condotta inadeguata che abbiano avuto.

Un altro punto a considerare, è darli la sicuressa che seguiranno mantenendo la relazione con entrambi genitori, se è possibile dirli come sarà il regime di visite.

Questa informazione debe essere adatta alla sua etá e inteligenza. E non debe mai delegarsi a unaltra persona la risponsabilità di affrontare questo argomento.

Condotte negative per i figli che bisogna evitare:

  • Competere per guadagnarsi l’affetto dei figli, questo è molto negativo per loro. A volte lo fanno atraverso la concorrenza económica, per vedere chi li fa più regali, altre volte diventano genitori incapaci di mettere limiti e regole per evitare disgustare i figli.

  • Usare i figli per inviarsi messaggi inadeguati, in questo caso la lotta continua attraverso i figli.

  • Le bugie, come, papà sta laborando, papà e di viaggio, non sono consiglievoli, soltanto servono per mantenere per un tempo l’ilusione, facendo finta che non succede niente, prima o poi il bimbo saprà la verità.

  • Controllare l’altro attraverso i figli, questo neanche è conveniente e succede quando alcuno dei due non accetta la separazione.

  • Mantenere discussioni davanti ai bimbi.

Posted in donna | Commenti disabilitati su Divorzio e figli

Dieta e pizza, sono compatibili?

La pasta della pizza contiene basicamente carboidrati complessi uguale che il pane, il riso, le paste, i legumi e le patate che si includono in qualsiasi piano alimentario sano.

La pizza fatta in casa può essere più sana e avere meno calorie secondo gli ingredienti che si scelgono. Se si utilizza, metà di farina di mais e metà di grano integrale, sarebbe un contributo migliore in fibre.

Si possono includere in regimi per dimagrire, anche per diabetici che sappiano attraverso l’educazione realizzata per un professionale idoneo la quantità che possono includere nel suo piano alimentario.

I mangiari preparati o fast food si sono trasformati in un’abitudine per una gran parte della gente, specialmente per i più giovani, che gli consumano per il minore prezzo a riguardo ad altre preparazioni che si offrono in ristoranti. Comunque dipendendo dagli alimenti che si preparino possono avere meno grassi.

Le pizze dietetiche

Si possono fare con carni magre, pesce come il tonno, pollo o tacchino, afettati e formaggi magri. Questi ingredienti sono di origine animale e aportano proteine.

A questi alimenti proteici si possono sommare vegetali (fette di pomodoro, cipolla, peperone, funghi e carciofi), con salsa di pomodori dietetica.

Questi alimenti possono essere aggiunti a preparazioni di pizze, crudi una volta fatta la preparazione.

Anche si possono usare olive e acciughe che contribuiscono con grassi sani (monoinsaturi ed omega 3)

La dieta e la pizza

Tutti gli alimenti suggeriti per fare la pizza sono un buon contributo nutrizionale e di sapore scegliendo adeguatamente i condimenti come aglio, paprika, pepe e oregano.

Le fatte in casa sono quegle più reccomandate, perche in questo modo si può essere siccuri della quantità e qualità degli ingredienti. In più è un piatto facile da prepparare e di grande acettazione.

Si può segnalare che non dovrebbe convertirsi nel piatto di ogni giorno, perche si lascierebbe di ingerire gli alimenti chiave per una dieta equilibrata.

Posted in dimagrire | Commenti disabilitati su Dieta e pizza, sono compatibili?

Diete depurative e disintossicanti

Mettere a fianco le cattive abitudini per alcuni giorni può essere l’inizio di una vita più sana. Sempre è conveniente realizzare cure depurative sotto supervisione di un professionale che possa determinare le porzioni e alimenti che l’organismo necessita consumare.

Alcune raccomandazioni possono essere:

  • Succi di frutta e verdura: I succi naturali possono sostituire al completo le bibite gasate, e non bisogna dimenticare di bere al meno due litri al giorno.

  • Il tè verde è una buona alternativa perche è diuretico e contiene ingredienti antiossidanti.

  • Il pane e i grani integrali sono ideali per consumare nella colazione. Anche come cena leggera.

  • Le frutte e verdure fresche conservano meglio le proprietà e nutrienti.

  • A riguardo delle carni, il pollo senza pelle e il tacchino sono le più consiglievoli. Si debe consumare poca carne rossa.

Ricette raccomandate per seguire una dieta depurativa

Minestra di verdure

Ingredienti

  1. Una cipolla bianca

  2. Una cipolla rossa

  3. Una carota

  4. Un pomodoro

  5. Mezzo cavolo

  6. Una patata

  7. ½ litro di brodo di pollo

  8. Prezzemolo

Lavare e tritare finamente le cipolle, la carota, il cavolo e la patata. Soffriggere tutte le verdure e aggiungere il brodo. Cucinare per alquni minuti. Cospargere con prezzemolo.

Salmone con verdure al vapore

Ingredienti

  1. Quattro filetti di tonno

  2. Un zucchino

  3. Una carota

  4. Una cipolla

  5. 100 gr. di spinacci

In un wok o pentola mettere le verdure lavate e tagliate in fette piccole, in unaltro recipiente mettere il salmone al vapore. Cucinare per dieci minuti.

Soffritto di pollo all’arancio

Ingredienti

  1. Quattro filetti di pollo

  2. Due aranci

  3. Prezzemolo

Tagliare fette di pollo e mettere in una padella con poco oglio. Pelare gli aranci e una volta che il pollo sia quasi pronto aggiungerli. Quando tutto sia pronto aggiungere prezzemolo.

Posted in dimagrire | Commenti disabilitati su Diete depurative e disintossicanti

Come aiutare a imparare a parlare ai bimbi

Da una parte introduce la possibilità di comunicarsi con molta più ricchezza e facilità che fino quel momento, da unaltra parte, prima di imparare a parlare, il piccolo poteva pensare soltanto al modo degli animali intelligenti, come i cani e i moni, le parole li serviranno per pensare a un modo specificamente umano.

I bimbi che non hanno goduto del suficiente contatto con la mamma o altri adulti affettuosi nei primi anni, sembrano meno intelligenti che quegli più fortunati, che hanno avuto i stimoli adeguati.

Linguaggio nei bambini

In genere, si tratta di bimbi a cui non hanno parlato lo suficiente e che per tanto hanno imparato poche parole, la sua carenza nel linguaggio li difficolta avere un rendimento intelligente. Avere un linguaggio ampio non è sufficiente per pensare bene, ma si è uno strumento necessario.

Tra le necessità basiche di un bimbo, assieme alle necessità di alimento e affetto, c’è la necessità di parole, essere parlato ed essere risposto. Ma per favorire lo sviluppo normale del bimbo, non è suficiente soltanto parlarle, è necesario farlo bene.

Balbettamento infantile

Il balbettamento con cui il piccolo dice le prime parole intennerisce, e molte volte i genitori, specialmente le mamme, non resistono la tentazione di rispondere imitandoli, ma questo comportamento, per affettuoso che sia, risulta dannoso, perche impedisce al bimbo imparare a pronunciare correttamente le parole per imitazione, come succederebbe in unaltro modo.

In questo modo il linguaggio si ferma, perche non può seguire la via verso ai genitori prendendoli come modello, perche sono loro chi anno invertito il percorso. Altre mamme invece si angosciano per la pronuncia carente dei suoi piccoli e li correggono costantemente.

Questa condotta neanche è raccomandabile, perche il bimbo tra i tre primi anni, impara progressivamente, servendosi dello strumento del’ apparato vocale, la cui gestione risulta difficile al inizio.

Posted in donna | Commenti disabilitati su Come aiutare a imparare a parlare ai bimbi

Come influenza un secondo matrimonio al adolescente

La quantità di divorzi e separazioni oggi giorno ha cresciuto molto, e per ciò i conflitti nei adolescenti. Sempre è possibile stabilire nuovi legami di familia, ma avolte richiede grandi sforzi.

Bisogna considerare che l’adolescente ha sofferto una perdita al uguale che noi e il resto della familia.

Al formare una nuova famiglia, si devono tornare a creare legami per la convivenza, ma non si può pretendere che il giovane superi il periodo precedente, ne possa sostituire il vincolo senza prima assumere la situazione tra i suoi genitori.

Molte volte i matrimoni mostrano costumi differenti che possono generare situazioni di lontananza con la nuova famiglia.

Modi per acclimatare la nuova famiglia.

  • Riconoscere e lamentare la perdita.

  • Svolgere nuovi modi di prendere decisioni in famiglia.

  • Promuovere e fortalire le nuove relazioni tra genitori, patrigni, fliglistri ed fratellastri

  • Sostenersi a vicenda.

  • Permettere la continuità delle relazioni di famiglia precedenti, al di là delle distanze che li separino.

Questi tipi di conflitti possono risolversi favorevolmente con l’aiuto di tutti, in più con l’aiuto dei nonni, molto importante per il giovane in questo momento.

Comunque, esiste anche la possibilità che sia necessaria l’intervenzione di un professionale specializato che valuti i seguenti sintomi in caso che appariscono:

  • Isolamento e nulla acettazione di aiuto per superare la crisi.

  • Indecizione tra le due famiglie e troppa presione per decidere per una delle due.

  • Essere troppo arrabiati o sentirsi colpevoli per la situazione.

  • Insicurezza in ogni modo

  • Lontananza con famiglia e amici.

  • Rabbia feroce contro il padre o patrigno e un atteggiamento violento contro alcuno della famiglia.

Possibile origine del conflitto nel adolescente

  • Poca atenzione del padre o madre con il giovane, per questioni di lavoro o di stress.

  • Maggiore atenzione ad altro figlio del matrimonio.

  • Togliere autorità al nuovo membro della famiglia (patrigno o matrigna).

  • Lasciare di godere delle attivita normali.

Le relazioni degli adolescente con la sua nuova famiglia, possono essere normali e soddisfacenti sempre che nessuno cerci di imporre amore o dimenticare il passatto, l’adolescente è chi in genere è più predisposto ad avere una buona relazione con gli altri, ma anche chi più ostacoli di solito ne trova.

Posted in donna | Commenti disabilitati su Come influenza un secondo matrimonio al adolescente

Come fare che i bimbi ci aiutano in casa

Ai bimbi piace molto aiutare in casa, per scoprirlo soltanto ocorre mettersi a lavorare assieme a loro. Loro si sentono utili, gli aiuta a essere solidari e spendono energie. Imparano a essere risponsabili e formare parte della famiglia in modo attivo.

Se si crea l’abitudine e si distribuiscono le attività, queste saranno fatte in un modo naturale dove tutti si sentiranno compromessi con la risponsabilità di mantenera la casa in ordine.

Raccomandazioni per fare che l’aiuto dei bimbi in casa sia effettivo:

  1. Fare le cose di casa come se fosse un gioco. Si puó scrivere in una lavagna le istruzioni del gioco e quali sono le cose da fare. Il bimbo si sentirá coinvolto ed intusiasta e li sarà facile capire queglo che debe fare.

  2. Mettere música mentre si ordinano i giochi o mentre si ordina la casa.

  3. È conveniente non cambiarli le mansioni che si sono date in giorni precedenti, è meglio che il bimbo si incarichi di determinate attività e non si agiungono altre nuove.

  4. Pian piano i bimbi possono fare incarichi come andare a comperare il pane, se il locale rimane vicino o andare a prendere il giornale. Dai 8 anni, se le distanze sono corte, si può incominciare a fare questo tipo di incarichi.

  5. Nel primo periodo gli incarichi devono essere semplici, bisogna considerare che non è oportuno dargli ogetti che si possono cadere e rompere.

  6. Rimproverarli se ci mettono più tempo a fare le cose non è conveniente perche loro stanno imparando.

  7. Le vacanze sono un buon momento per insegnarli ad aiutare in casa, perche tutta la famiglia e riposata, rilassata e la predisposizione è opportuna.

La costanza e uno dei fattori che bisogna considerare come prioritari perche i bimbi mantengono una visione risponsabile e solidaria in casa.

Una buona opzione è stimolare i piccoli comperandoli giochi di pulizia adatti a loro, come una scopa, uno spolverino. La creatività anche è importante perche i bimbi al di là di collaborare, si divertano e imparano.

Posted in donna | Commenti disabilitati su Come fare che i bimbi ci aiutano in casa