Alimenti con fitoestrogeni

Alimenti con fitoestrogeniGli alimenti con fitoestrogeni contengono sostanze provenienti da vari specie vegetali che si contraddistinguono per la loro attività estrogena.

Questi alimenti hanno una struttura chimica molecolare molto simile a quella degli estrogeni umani; nel momento in cui vengono assunti dall’organismo possono avere un’attività stimolante o inibitrice nella produzione di estrogeni nella donna a seconda della pianta che viene assunta.

Benefici dei fitoestrogeni

I principali benefici dei fitoestrogeni sono il sollievo dai malesseri della menopausa, diminuendo così le ondate di calore che si avvertono; migliorano la cellulite; aiutano a conservare la fermezza muscolare ed alcuni esperti affermano che aiutano a prevenire l’osteoporosi.

I fitoestrogeni non hanno gli effetti collaterali che producono gli estrogeni umani; per questo motivo vengono utilizzati per combattere la sindrome post menopausa e per compensare lo squilibrio ormonale di cui soffrono alcune donne e che di solito si manifesta a causa dei cambiamenti d’umore che le interessano.

I fitoestrogeni si trovano nei seguenti alimenti:

  • Semi di soia, latte di soia e tofu (formaggio di soia)
  • Semi di lino.
  • Carote.
  • Avena.
  • Mais.
  • Segale.
  • Orzo.
  • Alfa alfa.
  • Germi di grano.
  • Alghe.
  • Olio d’oliva.
  • Semi di girasole.
  • Cipolle.
  • Asparagi.
  • Riso integrale.
  • Zucca.
  • Finocchio.
  • Ginseng.
  • Anice
  • Pere e mele.

I fitoestrogeni o estrogeni di origine vegetale si trovano soprattutto in alimenti come la soia e la linosa e in minor misura nel broccolo o nel cavolfiore sebbene le quantità di fitoestrogeni che questi vegetali contengono sono anche considerevoli.

This entry was posted in salute and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.