Dieta contro la ritenzione idrica

Dieta contro la ritenzione idricaUna dieta contro la ritenzione idrica insegna a mangiare combattere la ritenzione di liquidi dovuto ad una cattiva circolazione che provocano un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali tra una cellula e l’altra.

L’acqua è nutriente essenziale per molti processi del corpo: per trasportare sostanze nutritive, per favorire la digestione e per la rimozione delle sostanze di scarto dall’organismo. La quantità d’acqua che bevete assume un ruolo essenziale nella ritenzione idrica.

La ritenzione di liquidi causa l’edema che porta gonfiore alle gambe, mani e caviglie, cellulite, crampi e malessere generale. Il problema de la la ritenzione di liquidi può essere aggravato da uno stile di vita sedentario e da un’alimentazione ricca di grassi e di sale.

Dieta per evitare la retenzione idrica

  1. Limitare il consumo di sale nei pasti.
  2. Bere molta acqua, almeno sei bicchieri al giorno. Si consiglia di bere il primo bicchiere appena alzati in modo da eliminare i fluidi accumulati durante la notte.
  3. L’ananas, il pompelmo e le fragole sono frutti poco calorici, ricchi di vitamina C e dagli effetti diuretici.
  4. Il sedano è un elemento diuretico che contribuisce a pulire l’organismo.
  5. L’uva contiene flavonoidi con effetti decongestionanti che aiutano a combattere la ritenzione idrica.
  6. Bere infusioni di ginepro, prezzemolo, foglie di ulivo, equiseto, che possiedono un effetto diuretico e aumentano la produzione delle urine.
  7. Si consiglia anche di incorporare alla dieta brodi vegetali come porri, asparagi e cetrioli.
  8. Altri alimenti consigliati sono: melanzane, avena, orzo, e mirtillo.
This entry was posted in salute and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.