Massaggio hawaiano

Massaggio hawaianoMassaggio hawaiano deriva dalla pratica del Lomi Lomi, che significa "massaggio", é una pratica che si sta diffondendo in Occidente già da qualche anno.

Attraverso una serie di movimenti ritmici, che distendono la muscolatura e sciolgono le articolazioni, il massaggio hawaiano é allo stesso tempo rilassante ma anche tonificante. Ma lo scopo principale di questo massaggio è quello di ristabilire l’equilibrio fra il corpo e lo spirito, permettendo di far trovare la serenità e l’amore alla persona che riceve il massaggio.

Sono quattro i punti cardinali su cui questa tecnica basa i suoi concetti e sono: la respirazione, la danza, la musica e il sentire. Anche se il fattore più importante può essere considerato l’oceano: infatti tutti i movimenti sono ispirati al ciclo delle onde.
Il massaggio Lomi Lomi parte dalla nuca e scende lungo la schiena passando lungo le braccia, le mani, le gambe e i piedi. Per favorire il rilassamento, alcuni fisioterapisti, prima del massaggio poggiano pietre calde sul corpo della persona che sta per ricevere il trattamento.

Nel passato il massaggio hawaiano era considerato un rituale sacro che veniva realizzato solamente come rimedio curativo e che si tramandava di famiglia in famiglia.

La diffusione del massaggio negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo avenne improvvisamente, quando una delle famiglie decise di insegnare ad alcuni fisioterapisti statunitensi i segreti e le tecniche per la corretta esecuzione del Lomi Lomi.

Massaggio hawaiano: indicazioni

Il massaggio hawaiano apporta benefici al sistema linfatico, al sistema circolatorio, a quello respiratorio e ai muscoli, prestando maggiore attenzione alle articolazioni.

Il Lomi Lomi inoltre garantisce una sensazione di relax e un benessere che altri massaggi non possono offrire, agisce sul sistema nervoso e funge da ponte tra il corpo e lo spirito.

È indicato inoltre per combattere lo stress, la depressione e traumi in generale.

This entry was posted in salute and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.