Secondo trimestre di gravidanza

Secondo trimestre di gravidanzaIl secondo trimestre di gravidanza è probabilmente la tappa della gravidanza che si gode di più. Spariscono i tipici sintomi della gravidanza e si cominciano a sentire i movimenti del bebè.

Il secondo trimestre di gravidanza si gode di più per diversi motivi:

  • Spariscono i tipici sintomi della gravidanza: la voglia di orinare sarà meno frequente, spariscono il vomito e le nausea.
  • Si considera la gravidanza consolidata e sono pochi i casi di aborti in questo periodo.
  • La tua vita si ingrosserà e il ventre comincerà ad arrotondarsi, rendendo evidente la gravidanza.
  • Percepirai i movimenti del bebè e i suoi calci.
  • Potrai sapere il sesso del bebè se lo desideri.

Cambiamenti del corpo durante il secondo trimestre di gravidanza

Anche se i cambiamenti corporei sono meno bruschi di quelli percepiti finora, questo è il trimestre in cui probabilmente aumenterai più di peso, intorno ai 6 kg. Di questo aumento solo un chilo corrisponde al bebè, il resto è dovuto alla placenta, al liquido amniotico, all’utero, ai seni ingranditi e all’aumento del volume del sangue.

Poiché l’utero si trova giusto al di sotto dell’ombelico, durante la sua crescita è normale sentir tirare l’addome. Non c’è nemmeno molto da fare per evitare le smagliature, anche se le creme allevieranno il prurito e miglioreranno leggermente l’aspetto delle smagliature. La muscolatura del tubo digerente si rilassa, questo aumenta la probabilità di soffrire di piccoli disturbi come l’acidità di stomaco. Si comincia a produrre un flusso vaginale bianchiccio e denso che riceve il nome di leucorrea e che verrà prodotto fino alla fine della gravidanza. È normale che le gengive sanguinino con facilità e potrai anche notare che i piedi si gonfieranno, in particolare se resterai in piedi per molto tempo. Se ti fa male la schiena evita di stare in piedi per lunghi periodi, mantieni la schiena eretta e usa scarpe comode senza tacchi alti. Come non mai il tuo corpo ha bisogno di ferro e calcio. Se ti senti stanca o lenta, forse avrai bisogno di un supplemento di ferro.

Analisi prenatali

Nel secondo trimestre vengono svolte inoltre le analisi prenatali. In molti paesi viene svolta tra la sedicesima e la diciottesima settimana il tri-test con l’obiettivo di individuare eventuali anomalie del tubo neurale o la sindrome di Down. Nel caso in cui il medico reputi opportuno prescrivere un’amniocentesi, questa verrà realizzata in questo periodo.

E’ possibile fare un’ecografia a colori tra la diciottesima e la ventesima settimana, per mezzo della quale viene monitorata la crescita e l’armonia del bebè. I genitori possono identificare la testa, le estremità ed il corpo del bebè, ed è anche possibile individuare il sesso del feto. Se non vuoi sapere il sesso del bebè, avvisa il medico prima di iniziare l’esame.

Bebè prematuri

A partire dalla ventottesima settimana si considera che il bebè sia già pronto per la vita fuori dall’utero: può aprire e chiudere gli occhi, ciucciarsi il dito e il movimento che senti è dovuto ai suoi calci mentre si stiracchia. Mantieni le buone abitudini e una dieta sana: mangia bene, riposa quando il tuo corpo te lo chiede e bevi molta acqua. Se ancora fumi, non è mai tardi per abbandonare questa cattiva abitudine.

Il secondo trimestre è un buon momento per iniziare a pensare al nome del nascituro e pianificare il parto: prendi informazioni sui corsi di preparazione al parto vicino al tuo domicilio.

This entry was posted in salute and tagged , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.